Marelab

Tecnico di sala / maître di bordo (Maître d’hotel)

Sequenza di processo Gestione servizio di ristorazione
Qualificazione regionale TECNICO DI SALA/ MAîTRE DI BORDO (MAîTRE D’HOTEL)
Referenziazioni della qualificazione Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2006):
5.2.2.3.1 - Camerieri di albergo
Nomenclatura delle unità Professionali (NUP/CP ISTAT 2011):
5.2.2.3.1 - Camerieri di albergo
5.2.2.3.2 - Camerieri di ristorante
5.2.2.4.0 - Baristi e professioni assimilate
5.2.2.5 Esercenti di servizi di ristorazione e assimilati
Classificazione delle attività economiche (ATECO 2007/ISTAT):
50.10 Trasporto marittimo e costiero di passeggeri
10.85 Produzione di pasti e piatti preparati
55.10 Alberghi e strutture simili
56.10.11 Ristorazione con somministrazione
56.10.12 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole
56.10.50 Ristorazione su treni e navi
56.21.00 Catering per eventi, banqueting
56.29.10 Mense
56.29.20 Catering continuativo su base contrattuale
56.30.00 Bar e altri esercizi simili senza cucina
Livello EQF EQF 4
Descrizione sintetica della qualificazione e delle attività Il Tecnico di sala/ maître di bordo - Maître D’hotel (a bordo delle navi da crociera) è il Capo del servizio ristorante, responsabile per la continua osservanza ed implementazione delle procedure di compagnia relative alla soddisfazione del cliente. In particolare esso è preposto ad assicurare e garantire che il servizio di ristorazione
venga effettuato in accordo con gli standard di qualità previsti dalla compagnia. Si occupa dell’aspetto estetico della sala, della dotazione degli arredi e degli addobbi; dirige e controlla il lavoro dei primi camerieri e dei camerieri di sala; coordina il servizio di sala con i carichi di lavoro della cucina, cercando di ottimizzare il servizio. Consiglia i clienti sulle scelte e raccoglie eventuali reclami e indicazioni per il miglioramento del servizio. Collabora con il responsabile del servizio di ristorazione e con lo chef con cui definisce i menù e gli abbinamenti. Nell’esercizio delle proprie attività dispone di un considerevole grado di autonomia e si relaziona, coordinandone il lavoro, con i camerieri addetti al servizio in sala.

Formazione

formazione

Orientamento

orientamento

mestieri del mare

REQUISITI MINIMI

Requisiti per la formazione fissati dalla Convenzione internazionale sugli standard di addestramento, abilitazione e tenuta della guardia per i marittimi.

CONTINUA A LEGGERE

C.C.N.L.

Stipulato il 5 giugno 2007 per l’imbarco dei lavoratori marittimi sulle navi da carico e sulle navi traghetto passeggeri/merci superiori a 151 tonnellate di stazza lorda.
CONTINUA A LEGGERE

CODICE DELLA NAVIGAZIONE

Approvato con Regio Decreto n. 237, il Codice è lo strumento con cui si applica il diritto della navigazione marittima, interna ed aerea (autonomo rispetto al diritto comune).
CONTINUA A LEGGERE

PESCA MARITTIMA

È il Regolamento per l’esecuzione della Legge n. 963 del 1965, che disciplinava la pesca marittima e che è stata soppressa dal D. Lgs. n. 4 del 9 gennaio 2012.
CONTINUA A LEGGERE

marelab  loghi footer